, ,

Educare alla Calma

Ce lo ha mostrato Angelo Vaira in TV. Scopri dal vivo come si fa, in uno dei nostri corsi.

 

Nella scorsa puntata di Cambio Cane, il programma televisivo dedicato all’educazione dei cani in onda su FOXLife ogni venerdi sera, Angelo Vaira ha aiutato un labrador iperattivo a ritrovare la calma. Bayles, questo è il nome del cane, proprio non riusciva a stare fermo. Rubava e rompeva oggetti, distruggeva i mobili con i denti, saltava addosso e perfino quando era esausto si lasciava cadere per terra, ma continuava ad abbaiare, perché la sua mente proprio non era in grado di tranquillizzarsi e fermarsi un attimo. Il cane viveva quasi sempre recluso in cucina e non sono mai riusciti a stare a tavola con Bayles nella stessa stanza, apparecchiando sempre quindi in sala da pranzo e non in cucina. Nella foto qui affianco puoi invece osservare Bayles che riposa ai piedi del tavolo in cucina, mentre il resto della famiglia è a tavola. Bayles si è anche tranquillizzato in salotto mentre si guarda la TV. Il suo stato di ritrovata serenità e calma ha commosso tutti.
Ma come ci è riuscito Angelo? Si è occupato innanzi tutto dei bisogni di Bayles, aprendo la porta della cucina e aumentando il tempo delle passeggiate. Ha coinvolto i bambini in modo da canalizzare le loro energie in attività utili a loro stessi e a Bayles. Ed è intervenuto insegnando esercizi per aumentare la concentrazione e stimolare i circuiti neurali della calma. Questo particolare tipo di training è uno dei “marchi di fabbrica” del lavoro di Angelo Vaira ed è chiamato “Terapia Emozionale della Calma”.
Le basi della terapia emozionale della calma vengono trattate in tutti i nostri corsi per insegnare ai cani a calmarsi in presenza di altri cani. Un ottimo corso da cui cominciare è Una Base Sicura.

 

Una Base Sicura

(corso formula week-end)

> Clicca qui per maggiorni informazioni

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.