FORMAZIONE D’ECCELLENZA E PUNTO DI RIFERIMENTO IN ITALIA


ThinkDog è stata la prima Scuola al mondo a ideare metodi e modelli operativi di impronta cognitivo relazionale.
Angelo Vaira basandosi sull’assunto che il cane sia un’entità cognitiva e dall’emozionalità complessa, ha ideato un modo completamente nuovo di lavorare col cane e la sua famiglia.

Attraverso continui studi e ricerche si è impegnato non solo sui contenuti ma anche su come insegnarli al meglio e far ottenere risultati agli studenti della Scuola (clicca qui per approfondire). Per questo i Docenti ThinkDog seguono un percorso di formazione lungo diversi anni prima di iniziare ad insegnare ed una formazione continua dopo.

Docenti ThinkDog


Perché te li presentiamo

Ci teniamo particolarmente: nella visione di Vaira è importantissimo che gli studenti sappiano operare una volta usciti dalla Scuola e per questo non basta qualcuno che conosca l’argomento e lo spieghi. È necessario che i docenti siano nella loro vita Istruttori Cinofili, che ottengano risultati straordinari ogni giorni con i cani e le famiglie che a loro si rivolgano. Questo consente loro, in aula di attingere alla propria esperienza per metterla a disposizione degli Studenti. In secondo luogo devono essere abili a:
– Spiegare in modo chiaro 
– Creare un’atmosfera d’entusiasmo, di riflessione profonda, che faciliti l’apprendimento
– Padroneggiare i processi gruppo, cogliendo così le opportunità di apprendimento che solo una classe può dare
– Guidare sapientemente la pratica e il passaggio ai principi teorici in un tutto integrato
– Consigliare gli allievi secondo la propria esperienza sul campo
– Gestire l’attività degli assistenti d’aula
– Fornire onestamente e intelligentemente un riscontro sui progressi degli allievi

Cosa li contraddistingue

Tutti i docenti ThinkDog hanno prima di tutto frequentato il Corso Educatori e istruttori come allievi. Se usciti dalla stessa si distinguono per abilità e valori, su invito della direzione cominciano una formazione interna a ThinkDog che dura diversi anni. Gli allievi docenti passano a fare assistenza d’aula, affiancare chi già insegna per diverse edizioni del corso, co-condurre parti del corso, condurre il corso intero con supervisione. Nel frattempo continuano ognuno nel proprio centro cinofilo a elevare sempre più le proprie competenze, fino a diventare talmente competenti da rappresentare l’eccellenza Italiana in termini di Educazione Cinofila, Problemi di Comportamento, Consulenza Relazionale e Insegnamento/Formazione di chi voglia fare il nostro stesso lavoro.

MARINA BALBI

Docente

Istruttore Cinofilo e Presidente dell’ASD Parola di Cane, educatore e istruttore riabilitatore, è uno dei pochi istruttori a Roma abilitata per la conduzione delle Classi di Socializzazione®.
Presenta Seminari e organizza giornate di pratica di gruppo.

ELEONORA BIZZOZERO

Docente

Istruttore Cinofilo e Presidente dell’ASD Dog Evolution.
Volontaria in canile da più di vent’anni. Dal 2008 al 2016 con la sua associazione ha gestito il Parco Canile di Milano.

LUIGI DI LEO

Docente

Istruttore Cinofilo. Vice-direttore della University. Esperienza pluridecennale. Istruttore Cinofilo GIAC, APNEC e APDT Italia. Relatore e docente per diversi Enti ed Organizzazioni private

LUCA NIERO

Docente

Istruttore Cinofilo, dirige il Centro Cinofilo “Cani per Caso” a Mestre. Conduce dal 2006 Classi di Socializzazione e Gruppi di Pratica, accumulando esperienza con centinaia di cani. Filma ogni Classe di cui poi studia e analizza le dinamiche.

EMANUELA REGAZZI

Docente e responsabile della didattica

Educatore cinofilo. Avvocato, docente presso il Master di Diritto Tributario dell’Impresa dell’Università Bocconi di Milano, ha approfondito negli ultimi anni le tematiche del Diritto inerenti al lavoro degli Istruttori Cinofili e alla difesa dei diritti degli animali.

FAUSTO VIGHI

Docente

Vice presidente di Dog Evolution, svolge la professione di Istruttore Cinofilo. È stato per diversi anni una figura di primo piano presso il Parco Canile di Milano, accumulando esperienza coi più difficili casi di maltrattamento e riabilitazione comportamentale.