×


È giusto «umanizzare» i nostri cani con passeggini e cappottini?


Zeina Ayache - 11 Febbraio 2019

Passeggini, cappottini e scarpette per i cani sono sempre una pessima idea?

In realtà dipende dalle situazioni, l’importante è farne uso quando c’è una vera necessità per la salute e la sicurezza del cane, e non per un vezzo nostro. Angelo Vaira, nella nuova puntata di Animal Minds, online su Corriere.it, ci svela quando e perché utilizzare passeggini, cappottini e scarpette può essere corretto.

Passeggino, sì, ma quando?

Non tutti sanno che esistono passeggini appositamente progettati per cani, e il loro utilizzo può essere fondamentale in alcune circostanze. Ad esempio i cani di piccolissima taglia, meno di tre chili, possono sentirsi in pericolo quando devono attraversare luoghi affollati come la stazione del treno. Qui entra in gioco il passeggino per cani, che permette di trasportarli in sicurezza e offre loro uno spazio adeguato in carrozza. Tuttavia, è importante sottolineare che i passeggini dovrebbero essere utilizzati solo quando c’è una reale necessità di sicurezza, non per trattare i cani come bambini. I cani hanno bisogno di camminare e fare esercizio!

Cappottino, sì, ma quando?

In l’inverno, alcuni cani con poco sottopelo possono soffrire il freddo durante le passeggiate. In questi casi, l’uso di un cappottino può essere una scelta saggia per mantenerli al caldo e farli sentire a proprio agio. L’obiettivo principale dovrebbe sempre essere il benessere del cane e il rispetto delle sue esigenze, come il desiderio di uscire in passeggiata. Tuttavia, vestire i cani per renderli “carini” o “bambini” è un errore e un insulto alla loro natura. I cani non sono giocattoli, ma esseri senzienti con esigenze specifiche.

Scarpette, sì, ma quando?

Le scarpette per cani possono essere necessarie ad esempio, per i cani con problemi fisici che si muovono con carrellino e rischiano di ferire le zampe posteriori trascinandole a terra. Lo stesso vale per i cani che sono stati operati o hanno ferite ai cuscinetti. Tuttavia, obbligare un cane sano a indossare scarpette può causare danni fisici ed emotivi.

In conclusione, i cani non sono umani, o bambini, può sembrare assurdo doverlo ribadire, ma visto che sempre più persone tendono ad utilizzare passeggini, cappottini e scarpette per ‘umanizzare’ i loro amici a quattro zampe, e non per aiutarli, forse è il caso di ricordarlo ancora. Insomma, non sono gli oggetti ad essere sbagliati, ma il motivo per cui li utilizziamo.