Chat with us, powered by LiveChat

Melegnano (MI), 1, 2 e 3 marzo 2019

il costo del seminario è di 297€

Laboratorio di osservazione, valutazione e pratiche riabilitative

Un seminario per esaminare il cane a tutto tondo, in tutte le sue sfaccettature da quella della personalità soggettiva all’oggettività dei dati fisiologici.

 

Il seminario pensato per un pubblico maturo dal punto di vista formativo si articolerà proprio per questo su tre giorni e avrà come esito la costruzione di una cassetta degli attrezzi utile al lavoro di educatori, istruttori cinofili e consulenti di una relazione complessa, al mondo di oggi, tra cane e proprietario.

Si partirà il primo giorno con un approfondimento dell’etogramma dei comportamenti comunicativi di base per poter fissare i capisaldi della complessità della comunicazione del cane. Conoscere l’alfabeto, la grammatica e la sintassi della comunicazione del cane significa saper decifrare posture, mimica e micromimica del cane, le marcature e il loro valore visivo ,saper leggere le posture e la gestione dello spazio da parte del cane non come elemento casuale e nutro ma come scelta ben precisa nella pragmatica comunicativa.

La strutturazione di strategie sociali per l’affermazione di Sè, delle proprie intenzioni e stati emozionali, nella dinamica relazionale dell’incontro. L’uso ricorrente di uno stile comunicativo alla base della strutturazione della personalità di un cane. Gli studi affrontati da David Morettini in collaborazione con biologi , etologi e veterinari comportamentalisti negli ultimi quattro anni, hanno consentito lui di iniziare a disegnare anche dei quadri fisiologici ricorrenti rispetto ai temperamenti dei soggetti, alle fasce di età e al loro stato riproduttivo. A proposito verranno illustrati i risultati preliminari di molte analisi eseguite sui cani cercando i valori del cortisolo e basale, del testosterone e degli estrogeni.

La lezione sarà affrontata con una breve introduzione teorica ma poi i concetti di cui sopra saranno espressi all’interno del lavoro pratico attraverso l’osservazione e valutazione delle competenze di alcuni soggetti che ci aiuteranno nei giorni successivi ad andare alla scoperta delle diverse dimensioni della relazione sociale tra cani.

Il secondo giorno sarà invece dedicato all’analisi della struttura sociale del Pet, molto diversa da quella del cane nato e cresciuto libero sul territorio. Osserveremo tramite il supporto di materiale video il modo diverso di utilizzare gli strumenti comunicativi tra Cane e Pet, in particolare nell’uso delle marcature e attraverso questo daremo corpo e fondamento a queste due categorie inerenti etologicamente alla stessa specie cane familiaris, espressione però di una condizione di vita estremamente diversa e per questo interessante da scandagliare al fine di aumentare la consapevolezza degli operatori cinologici.  

Anche in questo giorno di formazione cercheremo di destrutturare lo schema di lezione frontale e la parte teorica la svilupperemo di nuovo attraverso l’osservazione in campo di gruppi sociali di Pet che vivono insieme o che si frequentano quotidianamente cercando di leggere la loro organizzazione sociale sulla base dei ruoli e del rango di ciascun individuo.

Leggere dunque la personalità del cane e individuare le coordinate sociali dentro cui esso si muove, significa acquisire la sensibilità giusta per affrontare i problemi comportamentali che riguardano l’aggressività intraspecifica ed eterospecifica ma anche saper trovare gli strumenti giusti per supportare percorsi di cambiamento per cani con fobie sociali, ambientali o con stati di deprivazione. 

In continuità con i due giorni precedenti , il terzo giorno saremo di nuovo con i piedi sul campo, dove cercheremo di far precipitare e condensare il lavoro svolto fino a quel momento. Come artigiani cercheremo di costruire la soluzione su misura per ciascuno dei problemi comportamentali che si presenteranno nei soggetti oggetto di valutazione. I problemi che affronteremo saranno di una certa entità e di un certo livello di gravità e il nostro compito sarà quello di emendare ed esonerare le famiglie su cui gravano, dando strumenti utili sin da subito alla vicarianza delle problematiche comportamentali. 

Queste, infatti, troppo spesso espongono il cane e il proprietario a sofferenze quotidiane, ad etichettatura che pesano molto sull’economia psichica di persone e cani, delle spirali in negativo che risucchiano la soggettività del cane facendola scomparire sotto il peso del problema ed oscurando gli aspetti positivi che ci sono sempre in ciascun soggetto. 

Gli addetti al settore sono chiamati a sollevare le sorti di questa condizione per allontanare lo spettro della rinuncia di proprietà o peggio ancora dell’abbandono.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

VENERDÌ:

  • Mattina: Introduzione teorica sulle basi di comunicazione
  • Pomeriggio: valutazione cani

SABATO:

  • Mattina: valutazione cani
  • Pomeriggio: valutazione cani

Domenica:

Trattazione e lavoro pratico con 4 cani con problemi comportamentali:
  • 2 cani con aggressività intraspecifica
  • 1 cane con aggressività verso le persone
  • 1 cane con disagio ambientale e/o sociale
david morettini

David Morettini

Dal 2005 educatore e dal 2007 istruttore cinofilo. Attività che lo hanno portato a lavorare con passione nella soluzione di casi di aggressività a 360 gradi e di fobie, in particolare di cani provenienti dal sud. Esperienza consolidata da anni di volontariato in canile ed al fianco delle realtà di base animaliste presenti sul territorio di Firenze. Dal 2009 docente di diverse scuole di formazione cinofila, dal 2015 docente nei master di istruzione cinofila e medicina comportamentale dell’Università degli studi di Parma.

A CHI È RIVOLTO

Educatori, istruttori cinofili, addestratori, veterinari, comportamentalisti.

CHI PUÒ PARTECIPARE?

Il modulo è aperto agli Educatori e Istruttori di tutte le scuole.

VERRANNO SELEZIONATI 12 CANI DA VALUTARE

I soggetti ideali da selezionare sono:
– molossi
– pastori da guardiania (Maremmano Asia centrale Caucaso)
– pastori conduttori (Border Australian ecc..)
– cane da caccia (Breton Setter Springel Beagle, ecc..)
– terrier (in particolare Jack Russel)
– mix dei cani sopraelencati
per i partecipanti al corso, se avessero cani da sottoporci, sono pregati di scrivere a didattica@thinkdog.it

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci: email: corsi@thinkdog.it tel. +39 3922928081 (dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 14:00)

Laboratorio di osservazione, valutazione e pratiche riabilitative

DURATA

Due Giorni

QUANDO

1, 2 e 3 marzo 2019

COSTO

297 €

DOVE

Melegnano (MI)

Il costo del seminario è di 297€

Attenzione: per poter partecipare alle attività di ThinkDog è necessario essere in regola con il contributo specifico d’iscrizione alla Scuola, la cui quota è di € 27,00 ed ha validità annuale (dal 1 settembre al 31 agosto di ogni anno) e comprende la copertura assicurativa per la partecipazione alle attività della scuola.

Hai bisogno di maggiori informazioni sul corso?

Orientamento e Info Corsi

ludovicabucci

Ludovica bucci

Servizio di Orientamento e Responsabile Corsi

TEL. +39 3922928081

(dal lunedì a venerdì, dalle 10:00 alle 14:00)

EMAIL: CORSI@THINKDOG.IT

Torna su

CORSO EDUCATORI CINOFILI - BOLOGNA

DICEMBRE 2019 - NOVEMBRE 2020

Trasforma la tua Passione in una Professione!

X